STEM Condizioni e termini generali di fornitura

Condizioni e termini generali di fornitura

1. Ordini
1.1 L'Ordine costituisce un'offerta di acquisto dei Prodotti in conformità ai suddetti Termini e Condizioni Generali di Fornitura (di seguito definiti come "Termini" o "Contratto").
L'Ordine si considera accettato se: i) il Fornitore rilascia un’accettazione scritta dell'Ordine; o ii) il Fornitore adempie all'Ordine, a quel punto e alla tal data il Contratto entra in vigore ("Data di inizio").

1.2 Il contenuto di tutti gli accordi tra il Cliente e il Fornitore al di fuori di questi termini richiede la conferma scritta da parte del Fornitore. Se singole clausole dei suddetti Termini vengono sospese attraverso l'accordo esplicito scritto tra il Cliente e Fornitore, la validità delle restanti disposizioni resterà inalterata. Altri termini, in particolare i termini e le condizioni commerciali generali del Cliente, non si applicano se esplicitamente respinti dal Fornitore. I presenti Termini si applicano in via esclusiva anche se il Fornitore offre incondizionatamente prestazioni in conformità con altri termini e condizioni commerciali.

2. Consegna e Spedizione
2.1 I termini di consegna riscontrati nell'offerta non sono vincolanti. Se non diversamente concordato, la fornitura dei beni sarà Franco Fabbrica, anche se si è convenuto che il Fornitore si prenderà cura, in tutto o in parte, della spedizione.
Se il Fornitore ritiene di non essere in grado di consegnare i Prodotti alla data pattuita per la consegna, informerà il Cliente, nel più breve tempo possibile, di tale circostanza.
2.2 Il Fornitore non deve essere considerato ritardatario, se i suoi corrieri, per ragioni al di fuori del controllo del Fornitore, effettuano una consegna errata o fuori tempo.
2.3 Il termine di consegna è considerato adempiuto quando l'oggetto della fornitura ha lasciato lo stabilimento del Fornitore prima della scadenza pattuita o quando l'articolo è stato segnalato come merce pronta per essere spedita in caso sia stato concordato il ritiro dell'oggetto o il ritardo di  accettazione da parte del Cliente.
2.4 Se la spedizione viene ritardata su richiesta del Cliente o si trova ad essere in ritardo sull’ accettazione, sono a carico del Cliente le spese di magazzino pari ad almeno l'1% dell'importo della fattura per ogni mese in cui la merce rimane presso lo stabilimento del Fornitore. Il Fornitore ha tuttavia il diritto di disporre del suddetto prodotto dopo la scadenza per un periodo di tolleranza adeguatamente stabilito.
2.5 Ogni ritardo causato da forza maggiore (come definito dall'art. 8) o da atti o omissioni dell’Acquirente (ad esempio, la mancanza di indicazioni necessarie per la fornitura dei Prodotti), non è considerato un ritardo di cui il Fornitore è responsabile.
2.6 Qualsiasi riferimento a termini commerciali (come EXW, CIP, ecc) deve essere conforme agli “Incoterms” della Camera di Commercio Internazionale e in vigore alla data di conclusione del singolo Ordine.

3. Trasferimento del rischio
3.1 Salvo diverso accordo, il rischio si trasferisce al Cliente quando la merce ha lasciato lo stabilimento del Fornitore, anche in caso di consegne parziali o se in via eccezionale il Fornitore si è assunto la responsabilità di altre prestazioni, ovvero spese di spedizione, consegna e montaggio . Il rischio è trasferito al Cliente anche in caso di ritardo di accettazione da parte del Cliente stesso.


4. Prezzi
4.1 Se non diversamente concordato, i prezzi sono validi con res: "Franco fabbrica" Medesano (EXW Incoterms) o da un altro indirizzo fornito dal Fornitore.
4.2 L’eventuale IVA è calcolata in conformità al tasso legale in vigore e deve essere pagata dal cliente. Per le operazioni commerciali nazionali ed internazionali, sia i costi di imballaggio standard che quelli non standard devono essere elencati separatamente nelle singole fatture. Caso per caso, le Parti possono decidere per la restituzione del materiale d’imballaggio, seguendo le istruzioni del Fornitore senza costi aggiuntivi. In caso i materiali di imballaggio STEM siano danneggiati, persi o non restituiti, il Fornitore si riserva il diritto di emettere la corrispondente nota di addebito.
4.3 Il Fornitore può fatturare al Cliente le spese aggiuntive derivanti dalle modifiche richieste dal Cliente stesso, se il Fornitore ha accettato le suddette modifiche e a condizione che il Fornitore abbia fornito comunicazione al Cliente delle medesime spese aggiuntive.
4.4 I prezzi si riferiscono solo alla destinazione specificata sulla conferma d'ordine e non saranno vincolanti per le forniture verso altre destinazioni.
4.5 I prezzi sono sempre calcolati sulla base dell'unità di misura utilizzata da STEM. Per gli ordini concordati in valuta estera, in caso di svalutazioni della valuta rispetto all'Euro superiori al 3%, STEM ha il diritto di recedere dal contratto o di regolare il prezzo proporzionalmente alla svalutazione verificatasi dopo la firma del contratto, nonché di regolare le fatture in sospeso. Il Cliente può avvalersi del suo diritto di risolvere il contratto in caso di danni e con riguardo alla clausola di adeguamento di cui sopra.

5. Pagamenti
5.1 Il Cliente dovrà pagare i prodotti in base al prezzo specificato in dettaglio sull'ordine.
Salvo diverso accordo, i pagamenti devono essere effettuati 30 giorni dopo la consegna della merce ed il ricevimento della fattura sul conto del Fornitore; la fattura si considera ricevuta al più tardi il terzo giorno successivo dall’invio.
5.2 In caso di mancato rispetto di tali termini, il Fornitore avrà il diritto di sospendere la fornitura e/o di modificare i termini di pagamento (ad es. pagamento anticipato). Inoltre, se il Cliente non adempie ai suoi obblighi di pagamento, questo sarà considerato come una violazione materiale del Contratto e il Fornitore avrà il diritto di richiesta di risarcimento danni e di risolvere il presente Contratto con effetto immediato. Per le fatture non pagate entro trenta giorni dalla data di emissione della fattura, il Fornitore si riserva il diritto di addebitare automaticamente al cliente, per pagamento in ritardo, gli interessi di mora dell'8% superiori al tasso a tre mesi EURIBOR applicato ad eventuali importi scaduti indiscussi dalla data di scadenza fino alla data di pagamento. Il Fornitore si riserva il diritto di modificare il tasso di interesse sui sessanta (60) giorni contro preavviso scritto. Il Fornitore si riserva il diritto di trasmettere i debiti a Terzi per la riscossione.

 


6. Diritto di riservato dominio
6.1 Il Fornitore conserva la proprietà dei Prodotti oggetto della consegna fino al ricevimento di tutti i pagamenti derivanti dal rapporto commerciale.
6.2 Se il Cliente agisce in modo contrario al contratto, in particolare in caso di ritardo nel pagamento, il Fornitore ha il diritto di riprendersi la merce oggetto della consegna sotto riserva di proprietà ("Riserva di proprietà della merce").
6.3 Se la merce titolo di riserva è inseparabilmente unita od integrata con altri oggetti non di proprietà del Fornitore, il Fornitore dovrà acquisire la comproprietà dei nuovi elementi in relazione al valore della merce titolo di riserva per gli altri oggetti prodotti o uniti al momento dell’unione o mescolanza. Se i beni sono mescolati o uniti in modo tale che l’elemento del Cliente è considerato elemento principale, deve essere trasferita una proporzionale comproprietà al Cliente. Il Cliente dovrà salvaguardare la risultante proprietà esclusiva o la comproprietà per il Fornitore.

7. Proprietà Intellettuale
7.1 Tutti i modelli di prodotti relativi a questo Contratto appartengono al Fornitore, che dispone della proprietà del copyright di tali modelli. Il Fornitore garantisce al Cliente che i diritti non violino alcun diritto di Terzi.
7.2 Il Fornitore dichiara che nessuno può utilizzare tali modelli senza previa autorizzazione scritta. Il Fornitore dichiara di essere conforme a tutte le leggi di protezione del copyright a livello locale ed internazionale.
7.3 Il Cliente riconosce proprietà esclusiva dei Marchi al Fornitore e non acquisisce alcun diritto, titolo o interesse nei Marchi di seguito. Ogni e qualsiasi valore di avviamento associato ai Marchi sarà esclusivamente a beneficio del Fornitore.

8. Forza maggiore
8.1 Nessuna delle Parti sarà responsabile per l'altro o considerata in violazione del presente Contratto, a causa del mancato adempimento degli obblighi ai sensi del presente Contratto, nella misura in cui l'inadempimento sia dovuto a cause al di fuori del suo ragionevole controllo, inclusi, senza limitazioni, calamità naturale, terrorismo, guerra o minaccia di guerra (sia dichiarata o meno), sabotaggio, disordini civili, sciopero, serrata o altra azione industriale o controversie commerciali, blackout, inondazioni, incendi, atti di un nemico pubblico, atti o omissione di qualsiasi governo sovrano o embargo, sommossa o intervento di qualsiasi autorità governativa. In tal caso, tuttavia, la Parte in ritardo deve fornire prontamente all'altra Parte un preavviso scritto di Forza Maggiore.
8.2 Il ritardo sulle prestazioni della Parte sarà scusato per la durata della forza maggiore, ma se l'evento di forza maggiore dura più di 30 giorni, l'altra Parte può recedere, in tutto o in parte, da questo Contratto dando dieci giorni di preavviso scritto alla Parte in ritardo, senza dar luogo ad una qualche responsabilità o risarcimento.

9. Reclami
9.1 Eventuali reclami relativi a imballaggio, quantità, numero o caratteristiche esteriori dei Prodotti (difetti apparenti), devono essere notificate al Fornitore, a mezzo lettera raccomandata con ricevuta di ritorno entro 7 giorni dal ricevimento dei prodotti; in mancanza di tale comunicazione l'Acquirente perderà il diritto di rivendicare i difetti di cui sopra. Eventuali reclami relativi a difetti che non possono essere scoperti tramite un'accurata ispezione al ricevimento (vizi occulti) dovranno essere notificati al Fornitore a mezzo lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, entro 8 giorni dalla scoperta del difetto e comunque entro e non oltre 12 mesi dalla data di consegna; in mancanza di tale comunicazione l'Acquirente perderà il diritto di rivendicare i difetti di cui sopra.
9.2 Resta inteso che eventuali reclami o obiezioni non danno diritto al Cliente di sospendere o ritardare il pagamento dei Prodotti, nonché il pagamento di tutte le altre forniture.

10. Garanzie
10.1 Il Fornitore garantisce che il Prodotto venduto, ai sensi del presente accordo, soddisfa gli standard di qualità con possibili variazioni di qualità e/o dimensioni dovute esclusivamente alla tolleranza di produzione e conformi alle specifiche presentate dal Fornitore per questo prodotto. Tale garanzia non comprende le caratteristiche escluse nelle specifiche scritte, così come eventuali risultati e procedimenti.
10.2 La garanzia è valida per un minimo di 24 mesi (ventiquattro) a partire dalla data di collaudo del Prodotto sul veicolo su cui verrà installato. La garanzia è da considerarsi valida solo se il Cliente comunica, al momento del test sul veicolo e sul prodotto, al Fornitore il numero di serie del veicolo sul quale è stato installato il prodotto. In caso contrario, la garanzia si avvierà automaticamente a partire dalla data di spedizione.
10.3 Il Fornitore non garantisce che i prodotti siano conformi a speciali specifiche o caratteristiche tecniche o che siano adatti per usi particolari se non nella misura in cui tali caratteristiche siano state espressamente convenute nell'accordo.
10.4 Il Fornitore si impegna a porre rimedio a eventuali difetti, mancanza di qualità o non conformità dei prodotti di cui è responsabile, che si verificano entro 2 mesi dalla consegna dei Prodotti, a condizione che tali difetti  siano stati tempestivamente notificati ai sensi dell’art.9. Il Fornitore potrà scegliere tra la riparazione o la sostituzione dei Prodotti che si sono dimostrati difettosi. I Prodotti riparati o sostituiti in garanzia saranno sottoposti alla stessa garanzia per un periodo di sei mesi a partire dalla data di riparazione o sostituzione.
10.5 Se la riparazione non ha esito positivo, il Cliente può recedere dal contratto. Il diritto di ridurre il prezzo di acquisto deve essere precluso.
10.6 Il Cliente si impegna ad utilizzare il prodotto solo in linea con la sua finalità d'uso, alla quale è destinato. Non sono riconosciuti diritti su difetti nei seguenti casi: uso improprio o non corretto, alterazioni e/o manipolazioni non autorizzate, montaggio o messa in opera errati da parte del Cliente o da Terzi, trattamento errato o negligente, manutenzione non corretta, a condizione che il Fornitore non sia responsabile per loro. Se uno dei casi sopra elencati si verifica, il Cliente è punibile per legge e ciò determina la cessazione di qualsiasi diritto sulla garanzia del Produttore.
10.7 Il Fornitore sarà responsabile esclusivamente per danni diretti dovuti ad un proprio errore. Se il Cliente o Terzi impropriamente riparano l'oggetto della fornitura, il Fornitore non sarà responsabile per le conseguenze che ne derivano. Lo stesso vale per le modifiche all’oggetto della consegna effettuate senza il previo consenso del Fornitore.

11. Responsabilità
11.1 La responsabilità è limitata al valore dell'ordine della consegna in questione. Il Fornitore non è responsabile e non deve risarcire il Cliente in caso di danni diretti o indiretti, di lesioni personali, perdite pecuniarie e non.

12. Conformità alle leggi ed esportazione
12.1 Il Cliente dovrà rispettare tutte le norme e le condizioni ufficiali legali nonché tutte le altre leggi applicabili in particolare per quanto concerne l’esportazione e le leggi del paese in cui il Cliente svolge l’attività commerciale. Il Cliente dovrà debitamente ottenere tutte le autorizzazioni e licenze necessarie, nonché tutte le altre autorizzazioni necessarie che sono richieste in conformità alle leggi vigenti per l'uso e l'esportazione dei prodotti in consegna.
12.2 Il Fornitore ha il diritto di negare le sue prestazioni al Cliente, in caso il Cliente violi tali leggi o se tutte le autorizzazioni necessarie non sono state ottenute, non per colpa o responsabilità del Fornitore.
12.3 L’adempimento del contratto da parte del Fornitore è subordinato al fatto che non vi siano ostacoli dovuti alle normative nazionali o internazionali o alla legislazione del commercio estero così come agli embarghi (e/o ad altre sanzioni).

13. Cessione
13.1 Il Cliente non può in tutto o in parte cedere i diritti ed obbligazioni relativi alle consegne, senza previo consenso scritto del Fornitore. Il Fornitore potrà cedere i diritti e le obbligazioni relativi alle consegne, in particolare a filiali o ad altri soggetti a sua esclusiva discrezione.

14. Clausola salvatoria
14.1 In caso singole condizioni di questi Termini siano o diventino inapplicabili, ciò non pregiudica l'applicabilità delle restanti condizioni.

15. Legge applicabile e giurisdizione
15.1 Il presente Contratto è regolato dalla Convenzione delle Nazioni Unite sulla Vendita Internazionale di Merci e, per quanto riguarda questioni non coperte da tale Convenzione, dalla Legge Italiana.
15.2 Le Parti devono presentare tutte le controversie derivanti dal presente Contratto o ad esso collegate - comprese quelle relative alla sua interpretazione, validità, efficacia, attuazione e risoluzione - prima ai servizi di Mediazione Internazionale presso la Camera Arbitrale Internazionale di Milano con le proprie leggi e i propri regolamenti (di seguito definita come "Mediazione"), che le Parti espressamente dichiarano di conoscere ed accettare integralmente. Le Parti si impegnano a risolvere le controversie amichevolmente tramite mediazione, prima di iniziare qualsiasi procedura di arbitrato o processo giudiziario.
15.3 Se la tentata mediazione fallisce, le controversie derivanti o relative al presente Contratto saranno risolte in via esclusiva presso il Tribunale di Parma, Italia.